massimobarberio.com logo
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 1 / 10 ‹   › ‹  1 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 2 / 10 ‹   › ‹  2 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 3 / 10 ‹   › ‹  3 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 4 / 10 ‹   › ‹  4 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 5 / 10 ‹   › ‹  5 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 6 / 10 ‹   › ‹  6 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 7 / 10 ‹   › ‹  7 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 8 / 10 ‹   › ‹  8 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 9 / 10 ‹   › ‹  9 / 10  › pause play enlarge slideshow
Waiting - first chapter
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
45.00 EURA5 - signed, open edition
70.00 EURA4 - signed, open edition
120.00 EURA3+ - signed, open edition
buy / cart 10 / 10 ‹   › ‹  10 / 10  › pause play enlarge slideshow

Waiting - first chapter

Abbiamo inventato l’attesa perché stanchi di novità, e ora…
Siamo tutti in attesa.
Abbiamo sentito, e sentiamo.
Abbiamo temuto, e temiamo.
Abbiamo aspettato, e aspettiamo.
Cristallizzati, ci siamo accovacciati.
Ci hanno detto di rialzarci, e ci siamo rialzati; spaesati, siamo tornati in attesa.
Abbiamo spalle forti adesso!
Ma ci siamo riabbassati, e ora non sentiamo più le gambe.
Ci siamo illusi, ma era una favola per bambini.
Abbiamo costruito un’altra narrazione, ma era solo un altro fuoco d’artificio.
Abbiamo fatto nostro un linguaggio, vecchio, non sapendo che però fosse altro da noi.
Abbiamo terminato un’epoca riprendendo dalle nostre memorie collettive fatti e storie che
potessero rassicurarci, creare un’epica e una prospettiva di vittoria: svuotare gli archivi delle loro
catastrofi non ha però impedito alla catastrofe di avvenire ancora.
Abbiamo negato l’ovvio a favore del facile, e con la stessa facilità ci siamo ritrovati in questa saga
di guerra, lessico finto e falsato.
Non abbiamo riempito granai e nemmeno gli arsenali e soprattutto, abbiamo adesso confidenza
con questi termini, ma non con la percezione degli stessi, non con quella di noi stessi.
Trincea è diventata la parola dell’anno in cui ci hanno tolto la primavera, e poi l’estate e ancora
l’autunno.
E poi trincea è diventato ciò in cui ogni giorno ci muoviamo, siamo diventati noi stessi nelle
faccende quotidiane.
La trincea è tutto ciò che ci fa intuire del contrario dell’umanità, ma è anche diventata il nostro
doppio rassicurante, nemesi di auto assoluzioni, superficie confortevole da carezzare in alcuni
giorni, spigolosa contro cui sbattere in altri, ma della quale ormai non sappiamo più fare a meno.
C’è un’apertura, una breccia, perfino una radura a volte.
E poi ci sono ancora il cielo, la terra e la natura, ma sono ormai inconvenienti, suono medioso di
pietra e cemento, grana uniforme di luce e giornate.
Nelle trincee si muore poco di guerra, si muore invece molto aspettando la guerra.
Link
https://www.massimobarberio.com/waiting_first_chapter-g4280

Share link on
CLOSE
loading